RUOLO e ATTIVITA’ ISTITUZIONALI DEL COLLEGIO

Il ruolo del Collegio

La libera professione di Perito Industriale è sancita per Legge e nasce con la promulgazione del Regio Decreto Legislativo n° 275, “Regolamento per la professione di Perito Industriale” che sancisce anche la Costituzione dei Collegi Provinciali dei Periti Industriali.
Il Collegio dei Periti Industriali è un organismo professionale, sottoposto a vigilanza del Ministero di Grazia e Giustizia, analogamente agli organismi nati in seno alle altre categorie professionali.
Ha obbligo di sorveglianza sull’esercizio della Libera Professione, denunciandone gli abusi alle competenti Autorità, inoltre ha il compito di tutelare l’utenza pubblica e privata, assicurandosi che tutti i periti iscritti siano professionalmente preparati e che assolvano con dignità e moralità i compiti della loro professione, nel rispetto delle norme deontologiche.
Il Collegio dei Periti Industriali attualmente raccoglie, su base territoriale, tutti i professionisti diplomati degli Istituti Tecnici Industriali operanti nella specializzazione del diploma.
Tutti i periti industriali abilitati all’esercizio della libera professione, devono infatti essere iscritti ad un Collegio professionale, territorialmente competente, che ne attesta il requisito di professionalità previsto dalla Legge.
I periti industriali liberi professionisti sono specializzati nella consulenza, progettazione, direzione dei lavori, perizie, collaudi di impianti tecnologici civili ed industriali, sicurezza, antincendio ed antinfortunistica, ecc.
Il Collegio in particolare opera a livello regionale con professionisti suddivisi nelle principali Specializzazioni e si pone come punto di riferimento qualificato per industria, artigianato, commercio, enti pubblici, privati, tribunali e per tutti coloro che si avvalgono della professionalità e della competenza specifica del Perito Industriale.